Perché la piscina in legno ha l’acqua sporca? Info, cause e soluzioni

Le piscine in legno sono una soluzione pratica e veloce per chi vuole creare un piccolo angolo di benessere nel proprio giardino. Questi prodotti sono facili da montare e in poco tempo chiunque di noi può costruirsi la sua piscina: resistente, elegante e senza la necessità di particolari lavori.

Queste piscine hanno innumerevoli vantaggi:

  • Facili da montare
  • Economiche
  • Non richiedono permessi o licenze
  • Eleganza
  • Capacità di adattarsi alle varie esigenze estetiche

Ma oggi non ci occupiamo di loro nello specifico, ma di cosa le riempie, ovvero l’acqua. Potete provare a riempirle di champagne, ma ci permettiamo di sconsigliare questa scelta, ambiziosa, ma poco saggia.

Cause dell’acqua sporca

Dunque occupiamoci dell’acqua della nostra piscina. Siamo abituati nella foto, nei video e in ogni materiale pubblicitario, a vedere acqua limpida e cristallina che non ha nulla da invidiare alle migliori spiagge dei Caraibi. Questa qualità però non è naturale dell’acqua di una piscina, ma va curata quasi come un animale domestico, con accortezze nell’utilizzo e nella pulizia.

Ma quali sono le cause che portano l’acqua a sporcarsi e ha diventare torbida nel tempo? Oltre le ovvie cause dovute a una secchiata di terra lanciata in acqua o il vostro cane ricoperto di fango che si fionda in piscina, ci sono piccole cose meno evidenti.

Il filtro. Ogni piscina, in legno o classica, è dotata di un filtro simile a quella degli acquari. Questo filtro, dotato di pompa per aspirare, risucchia l’acqua contenuta e la filtra ciclicamente senza sosta. Se questo filtro non è pulito o è ostruito da qualche corpo estraneo, la sua capacità di ripulire l’acqua presente che finirà per sporcarsi lentamente.

Le superfici. Il filtro può aspirare molto bene, ma non potrà mai farlo troppo forte, a meno che non vogliate un effetto turbine nell’acqua. Questo consente a una parte dello sporco di depositarsi sulle pareti e sul fondo, senza riuscire a filtrarlo. Questo strato a lungo può crescere e intensificarsi, lasciando spazio allo sviluppo di sporco e microrganismi in tutta l’acqua.

Mancanza di cloro. Il cloro è un prodotto chimico utilizzato nelle piscine di ogni dimensione, da quelle domestiche a quelle olimpioniche. La quantità di cloro da utilizzare è sempre indicato a seconda della grandezza della piscina ed è necessario per mantenere pulita e igienizzata l’acqua. Il cloro infatti svolge un’azione battericida e impedirà il proliferare di organismi e alghe. Se non dovesse essercene a sufficienza o si fosse degradato a causa dei  raggi solari, questo potrebbe essere una causa dello sporco.

Soluzioni per l’acqua sporca

Definite le cause che trasformano la nostra acqua da trasparente e cristallina a stagno di palude o quasi, vediamo come procedere per risolvere il problema ed evitare il peggio.

Filtri ostruiti? In questo caso la soluzione migliore è procedere chiaramente alla pulizia del filtro, ma è opportuno anche verificare lo stato della pompa di aspirazione. Infatti anche un guasto all’impianto di aspirazione potrebbe essere causa dello sporco dell’acqua, dunque bisogna controllarne il corretto funzionamento o alla completa sostituzione.

Superfici. Come abbiamo visto le superfici della nostra piscina, possono trattenere per attrito uno strato di sporco. Questo strato va rimosso manualmente o comunque con un intervento meccanico. Se non volete farlo sempre voi, in commercio esistono robot capaci di ripulire questi depositi di sporco, risparmiandovi la fatica e la noia. Simili ai robot aspirapolvere domestici, ma adatti all’acqua.

Il cloro. Come dicevamo il cloro è uno dei fattori fondamentali nell’igiene di una piscina in legno, dunque il suo livello nell’acqua deve sempre essere controllato attentamente. Se lo sporco dovesse aumentare nella vostra acqua, occorre innanzi tutto fare un test dell’acidità dell’acqua, a seconda del risultato potrebbe essere necessaria l’aggiunta di cloro. Una pratica comune da fare ciclicamente è la “clorazione shock” che elimina la presenza di ogni traccia di microorganismi.

Conclusioni

In conclusione l’acqua della nostra piscina in legno potrebbe essere sporca per mille motivi vari, l’importante è sapere quali sono e monitorare la condizione della nostra acqua con attenzione.

Lavoro da anni nel mondo dell’editoria web, scrivendo per varie testate, progetti e temi. Cultura, fotografia, arte, politica, storia, eventi, la scrittura in ogni sua forma e variante rappresenta la mia massima ambizione.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 Gre KITPROV503W - Piscina Ovale 4 Rinforzi Laterali Decorazione Legno Dim: 500x300 h 120

Gre KITPROV503W - Piscina Ovale 4 Rinforzi Laterali Decorazione Legno Dim: 500x300 h 120

  • Liner blu 30/100
  • Skimmer motorizzato a cartuccia da 3,8m³/h
  • Scala di sicurezza 2x3 gradini
2 Piscina in legno BARBADOS 1 434x401x116 cm legno nordico piscine giardino arredo madelux

Piscina in legno BARBADOS 1 434x401x116 cm legno nordico piscine giardino arredo madelux

  • MISURE ESTERNE : 434x401x116 cm
  • Legno scandinavo trattato in autoclave 45mm
  • Vari modelli disponibili per tipo e grandezza
3 Piscina in legno ANTIGUA 1 355x307x116 cm legno nordico piscine giardino arredo

Piscina in legno ANTIGUA 1 355x307x116 cm legno nordico piscine giardino arredo

  • MISURE ESTERNE : 355x307x116 cm
  • Legno scandinavo trattato in autoclave 45mm
  • Vari modelli disponibili per tipo e grandezza
4 Gre KIT730W - Piscina Ovale 6 Rinforzi Laterali Decorazione Legno Dim: 730x375 h 120

Gre KIT730W - Piscina Ovale 6 Rinforzi Laterali Decorazione Legno Dim: 730x375 h 120

  • Liner blu 40/100
  • Filtro a sabbia da 4m³/h
  • Skimmer + scala di sicurezza 2x3 gradini
5 Intex 26364NP, Piscina con cornice rettangolare Ultra XTR, Multicolore, 732x366x132cm

Intex 26364NP, Piscina con cornice rettangolare Ultra XTR, Multicolore, 732x366x132cm

  • 732x366x132cm, con pompa filtro a sabbia, potenza di pompaggio 7900L
  • Scala di sicurezza
  • Liner in PVC laminato in triplice strato
Back to top
Migliori Piscine in Legno